Mastopessi

Risollevamento del seno a Perugia

Con il termine mastopessi si descrive l'intervento che si esegue per risollevare un seno cadente, definito ptosico. Esiste, pertanto, una condizione di ptosi di vario grado a seconda di quanto è sceso il complesso composto da areola e capezzolo rispetto al solco mammario. L'intervento di risollevamento del seno viene eseguito con varie tecniche, a seconda di quale ptosi sia necessario trattare. Nelle ptosi poco gravi, di grado 1, è possibile eseguire la cosiddetta mastopessi periareolare, eliminando della pelle solo attorno all'areola. Se, invece, la caduta del seno è moderata, con una ptosi di grado 2, sarà necessaria la tecnica Arie-Pitanguy, con cicatrice verticale oltre alla periareolare. Il caso più frequente, però, sarà quello di un seno cadente con ptosi di grado 2-3; in questi episodi sarà necessario eseguire anche la cicatrice orizzontale. L'intervento dura dalle 2 alle 4 ore, a seconda della tipologia di tecniche da eseguire. Non vi sarà dolore nel post-operatorio, e saranno poche le ore di degenza. Non vi saranno drenaggi e dovrà essere indossato un semplice reggiseno sportivo.

Prima e durante l'intervento


Nella visita pre-operatoria bisogna verificare di quale entità è la ptosi da risolvere. La paziente dovrà, poi, scegliere se risollevare e rimodellare il proprio seno, oppure di aumentarlo anche di volume. È bene spiegare, inoltre, la presenza e la posizione delle cicatrici che, generalmente, saranno attorno all'areola e a T rovesciata nel solco sottomammario. L'intervento di mastopessi, pur essendo lungo, viene eseguito in anestesia locale con sedazione leggera.
CONTATTI

Trattamento post-operatorio e guarigione

Il dolore post-operatorio è inesistente. I punti saranno riassorbibili. Ciononostante, sarà necessario eseguire delle medicazioni per le prime 2,3 settimane.
Icona messaggio
Interventi di rimodellamento del seno: per informazioni scrivere a drbachiorri@libero.it
Share by: